Edilizia Privata

Denominazione: Servizio Edilizia Privata

Denominazione del Settore di appartenenza: III Settore - Sviluppo e Governo del Territorio

Ubicazione del Servizio: P.zza Della Repubblica n. 8

Orari di ricevimento del pubblico : Martedì e Giovedì dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 18:30

Responsabile del Servizio: Ing. Difonzo Vittorio

 

Ufficio S.U.E.R. Sportello Unico Edilizia Residenziale:

Responsabile del procedimento: Ing. Difonzo Vittorio

Impiegati: Geom. Bruno Filippo, Geom. Forte Giovanni, Geom. Pepe Domenico

 

Ufficio S.U.E.P. Sportello Unico Edilizia Produttiva:

Responsabile del procedimento: Ing. Difonzo Vittorio

Impiegati: Geom. Chiaromonte Tommaso, Geom. Palasciano Graziantonio, Geom. Tancredi Marco Cosimo

 

Ufficio Oneri, FRONT-OFFICE, Archivio:

Responsabile del procedimento: geom. LOVIGLIO Evangelista;

Impiegati: geom. FISCARELLI Nicola, Rag. COSTA Calogero, Sig.ra LORUSSO Angela, Sig. SANTORO Corrado

 

Procedimenti:

Modulistica unificata e standardizzata

Attività edilizie

I moduli unificati e standardizzati, approvati con accordo in Conferenza Unificata il 4 maggio 2017, relativi alle attività edilizie sono i seguenti:

  • Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA)
  • Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)
  • Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) alternativa al permesso di costruire
  • Comunicazione di inizio lavori (CIL) per opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee
  • Soggetti coinvolti - allegato comune a CILA, SCIA e CIL
  • Comunicazione di fine lavori
  • Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) per l’agibilità
     

Con Determinazione del Dirigente Sezione Urbanistica della Regione Puglia del 20 giugno 2017, n. 32 la modulistica approvata nell'accordo Stato - Regioni è stata recepita a livello regionale.

L'ORGANIZZAZIONE DEI DATI

Il modulo della SCIA
Il modulo della SCIA (compresa la SCIA alternativa al permesso di costruire) è organizzato in due sezioni: la prima è dedicata ai dati, alla segnalazione e alla dichiarazione del titolare (proprietario, affittuario etc.); la seconda parte è riservata alla relazione di asseverazione del tecnico: un percorso guidato indica tutte le possibili opzioni connesse alla realizzazione del progetto quando, contestualmente alla SCIA, è necessario presentare altre segnalazioni o comunicazioni (SCIA unica) o richiedere l’ acquisizione degli atti di assenso (SCIA condizionata). Infine una lista di controllo: il quadro riepilogativo della documentazione, che può essere essere generato “in automatico” dal sistema informativo, consente di verificare la presenza degli allegati necessari.
Questa modulistica, implementata su sistema informativo, consentirà a tecnici e cittadini di selezionare e compilare solo le opzioni di proprio interesse, creando un percorso telematico guidato e personalizzato.

I moduli della CILA e dell’Agibilità
I modulo della CILA e quello dell’agibilità sono più snelli e raccolgono in un unico documento le dichiarazioni del titolare, l’ asseverazione del tecnico e la lista di controllo (quadro riepilogativo).
Se, contestualmente alla CILA, sono necessarie altre comunicazioni, segnalazioni o autorizzazioni, i tecnici potranno compilare gli apposito campi (utilizzando le informazioni contenute nella relazione della SCIA e nella relativa lista di controllo).

Gli altri moduli
Completano il quadro il modello della comunicazione di fine lavori e quello per l’ inizio lavori per le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee, che vanno rimosse entro 90 giorni.

L’allegato soggetti coinvolti
Infine, vi è un allegato comune a CILA, SCIA e CIL per i “soggetti coinvolti” e cioè gli altri eventuali titolari (ad es. i comproprietari), il tecnico incaricato e il direttore dei lavori ove previsti.

Si avvisano gli utenti che la modulistica da utilizzare è escusivamente quella predisposta dallo Sportello Unico per l'Edilizia, pena irricevibilità della stessa.